Stemma
La Famiglia Debidda . . . . .  
           
               . . . tra Storia e Leggenda
Home
 
La storia
 
Uomini Illustri
 
Dove siamo
 
Albero genealogico
 
News e Links
 
Contatti

Capostipite

Andrea Debidda n. 1875 + 1979

Andrea Debidda

Nato a San Pasquale nello stazzu dell' "Inghinocchiatu" 

il 28 Ottobre 1875

 in provincia di Sassari, nella diocesi di Tempio Pausania, visse negli stazzi tra San Pasquale, Luogosanto e Bassacutena e l'ultimo chiamato "Capecchia", prima di trasferirsi nel vicino paese di Aglientu dove morì

il 4 Ottobre 1979 all'eta di 104 anni.

Capostipite di una numerosa famiglia, alla quale questo sito è dedicato.

Nel 1902, all'età di 27 anni, sposò Domenica Cossu da cui ebbe 4 figli Sebastiano, Giovanni Maria, Pancrazio e Giacomina e altri 4 morti in tenerissima età.

Nel 1917, all'età di 42 anni, sposò Maria Maddalena Paggiolu, dopo la morte della I° moglie avvenuta per malattia nel 1915.

Dalla 2° moglie Maria Maddalena ebbe 11 figli, 7 femmine e 4 maschi di nome Francesca, Margherita, Lucia, Antonio, Matteo, Anna, Lorenzina, Pietruccia, Nino, Maria e Gesuino.


Foto inviata alla segreteria di Mussolini per il riconoscimento dell'onoreficienza

Per questi numerosi figli fu nominato da Benito Mussolini  nel 1933  "Cavaliere di Braghetta", e premiato con 2.500 lire dell'epoca.

La Famiglia 2

La sua vita fu quella di un padre generoso dal polso fermo (visto i numerosi figli) ma non autoritario.

Fino a 102 anni andò da solo a giocare a carte  e  a  passeggio per le vie del paese dove era ben voluto per la sua disponibilità fin da giovane ed era conosciuto in tutta la Gallura.

Si spense, ma sempre lucido con la mente, mentre conversava con la moglie.

Entra
nell'albero genealogico di Andrea Debidda

2014 Massimo Debidda. Tutti i diritti riservati.